Tracce su linoleum antiche tecniche per nuove mani

Masterclass di linocut INK33 con Enrico Rambaldi 
Venerdì 25 gennaio, ore 15 - 20
Al MUST
Iscrizione 75 euro ( il costo comprende i materiali che al termine del corso verranno consegnati ai partecipanti)
A chi è rivolto: a persone che si occupano di illustrazione e di comunicazione visiva a livello professionale o amatoriale, pratico o teorico: grafici, illustratori, insegnanti, studenti.
Verrà rilasciato attestato

INK33 è un laboratorio d’incisione, di stampa e d’illustrazione in cui si insegnano e sviluppano tecniche destinate a menti creative che, attraverso percorsi mirati, potranno ampliare la loro capacità espressiva. Arte e sperimentazione diventano qualcosa d’indissolubile dove presente e passato coesistono felicemente. La masterclass propone brevi accenni sulla stampa rilievografica con la visione delle immagini/progetti; lo studio degli strumenti e supporti (sgorbie, inchiostri, carta etc; la pratica per imparare come differenziare il segno (su piccola lastra di prova) e una prima stampa manuale; il trasferimento del disegno (definitivo) su linoleum e inizio incisione lastra grande ed infine la piccola tiratura con numero copie, titolo e firma. Per i partecipanti, non è necessario avere competenze specifiche.

Io, tu, noi. Educare a pensare

L'eredità pedagogica di Alberto Manzi
Masterclass con Alessandra Falconi
Venerdì 25 gennaio, ore 17- 20
Al MUST
A chi è rivolto: educatori, docenti, genitori, studenti, librai, bibliotecari
Iscrizione 35 euro. Il ticket comprende una copia del libro dedicato ad Alberto Manzi, in occasione della mostra “Maestro raccontami il mondo” organizzata presso il MAMBO di Bologna. Si rilascia attestato di partecipazione.

Per Alberto Manzi un maestro è: "un uomo libero che insegna l'addizione". Non insegna la libertà, ma deve essere lui libero. Per insegnare l'addizione. Già, l'addizione. 1 + 1. Noi.

Le storie dei grandi maestri, come quella di Alberto Manzi, nella geografia educativa italiana, sono state fiumi che hanno irrigato territori. Cosa può imparare un insegnante, oggi, dall'esempio dei grandi maestri? La gestione della classe e dei conflitti, la promozione del benessere, l'inclusione, il rapporto classe-mondo: le domande che ogni giorno pongono sfide a chi in prima linea fa scuola, che risposta trovavano nelle pratiche educative dei grandi maestri? Insieme ad Alessanra Falconi, responsabile delle attività del Centro Alberto Manzi, dedicato al famoso maestro di “Non è mai troppo tardi”, e dei progetti del Centro Zaffiria, approfondiremo il lavoro, la ricerca, la vita del maestro Manzi che ha fatto la storia della pedagogia in Italia, in un incontro dove la teoria incontrerà la pratica e che sarà anche l’occasione per scoprire la collana di giochi educativi “Italian Toys”.

Che cos’è un bambino

Viaggio attorno all’infanzia nell’albo illustrato
Workshop con Monica Monachesi
Sabato 26 gennaio, ore 9- 13 e 14.30- 18.30
Al MUST
A chi è rivolto: educatori, docenti, genitori, studenti, librai, bibliotecari
Iscrizione 100 euro. Verrà rilasciato attestato di partecipazione

A partire dall'intramontabile galleria di ritratti concepita ormai dieci anni fa da Beatrice Alemagna,
Il corso propone l’esplorazione di alcuni albi illustrati alla ricerca di alfabeti e strutture esemplari,
ideali per organizzare e significative esperienze di scrittura, disegno e riflessione in classe tutte con lo sguardo rivolto al ritratto d’infanzia.
Si sperimenteranno direttamente alcuni percorsi analizzati durante la prima fase di lettura.
Per imparare a disegnare leggendo le immagini.
Per meravigliarsi sfogliando libri.

La paura fa crescere?

Masterclass con Lodovica Cima
Sabato 26 gennaio, ore 16- 19
Al MUST
A chi è rivolto: educatori, docenti, genitori, studenti, librai, bibliotecari
Iscrizione 35 euro. Il ticket comprende una copia di un libro del catalogo della casa editrice Pelledoca. Verrà rilasciato attestato

Un incontro con Lodovica Cima, direttore di Pelledoca, per parlare e confrontarsi sul tema della paura nella letteratura per ragazzi.
Perchè parlare di paura e in che modo farlo? Può la lettura educare a quella che è l'emozione più difficile da gestire?
Esplorare la paura e il modo di gestirla significa portare i giovani lettori in un mondo narrato in cui hanno la possibilità di muoversi più liberamente e mettersi alla prova, sperimentando, in un contesto protetto, situazioni difficili o pericolose.
La paura talvolta ha l’aspetto della tensione, altre volte dell’ansia, e può perfino apparire come un disagio, ma se affrontata ha un unico compagno: il coraggio.Timore e avventura camminano insieme ed esplorare le paure significa crescere e poter capire quando, in fondo, non occorre averne.

Realizzare un libro con carta trovata in giro

Masterclass con Libri Finti Clandestini
Sabato 26 gennaio 2019, ore 16- 20
Al MUST
A chi è rivolto: a persone che si occupano di illustrazione e di comunicazione visiva a livello professionale o amatoriale, pratico o teorico: grafici, illustratori, insegnanti, studenti.
Iscrizione 50 euro. Verrà rilasciato attestato

Libri Finti Clandestini è un collettivo cosmopolita formato dagli artisti El Pacino (Milano, 1988-), Aniv Delarev (Pueblo Nuevo Solistahuacán, 1980-) e Yghor Kowalvsky (Petropavlovsk-Kamchatsky, 1985-). Il progetto LFC nasce nell’ambito del riciclo e della decrescita. Lo scopo del collettivo è quello di realizzare veri e propri libri (sketchbook, taccuini, diari di viaggio, libri oggetto) usando unicamente carta trovata in giro, quella carta che la gente normalmente considera spazzatura. Attraverso il laboratorio proposto i partecipanti apprenderanno un metodo e una tecnica pratica su come realizzare un libro cartonato in tutte le sue parti basandosi sull’utilizzo di soli scarti cartacei.
In modo differente (ma ugualmente efficace) rispetto a un vero e proprio corso di legatoria, questa modalità è più incentrata sull’autoproduzione, ripetibile a basso costo senza aver bisogno di molti strumenti tecnici. Durante il laboratoro ai partecipanti verranno mostrate le modalità pratiche e le tecniche indicando la via migliore per la realizzazione: ognuno ci metterà del suo scegliendo forme, misure, elementi, colori secondo i propri gusti ed esigenze.

Carta + vetro + poesia

Laboratorio di scrittura autobiografica
Workshop con Silvia Vecchini
Domenica 27 gennaio, ore 9- 13 e 14.30- 18.30
A chi è rivolto: a persone che si occupano di narrazione e scrittura a livello professionale o amatoriale, pratico o teorico: autori, insegnanti, bibliotecari, librai, studenti.
Iscrizione 100 euro. Verrà rilasciato attestato

In seguito a numerosi stimoli, Silvia Vecchini, coinvolgerà i partecipanti in brevi sessioni di scrittura che, di volta in volta, potranno portare alla produzione di testi narrativi e poetici in chiave autobiografica. 
Il corso suggerirà alcune pratiche e modalità di scrittura adatte a singoli come a piccoli gruppi. A partire dalla proposta di incipit, suggestioni, oggetti, come anche attraverso la lettura di poesie e libri illustrati, la composizione di scritti a partire da collage, l’intervento creativo su testi già esistenti, ciascuno potrà scrivere e liberamente condividere ciò che ha creato. 
Il tema scelto è quello della scrittura autobiografica, nelle forme del racconto breve (e brevissimo) e della poesia (ognuno sarà libero di scegliere il modo che ritiene più opportuno e vicino a sé). Il laboratorio proporrà alcune chiavi di accesso alla scoperta della propria voce e alla capacità di raccontare e, a partire da esercizi creativi, stimoli alla scrittura, nonché la pratica dell’osservazione e dell’ascolto, illustrerà alcuni percorsi di scrittura che possono essere adatti anche a gruppi di scrittura per bambini e ragazzi.

L'invenzione della fotografia. Esercizi di disegno

Workshop con Guido Scarabottolo
Domenica 27 gennaio, ore 9- 13 e 14.30- 18.30
Al MUST
A chi è rivolto: a persone che si occupano di illustrazione e di comunicazione visiva a livello professionale o amatoriale, pratico o teorico: grafici, illustratori, insegnanti, studenti.
Iscrizione 100 euro. Verà rilasciato attestato

L’illustratore Guido Scarabottolo conduce un workshop per riflettere sulle tecniche di osservazione che stanno alla base delle nascita della fotografia.
Nel momento in cui la stampa ha perso il monopolio della conservazione e della trasmissione dell’informazione, dell’intrattenimento e della cultura forse è bene riflettere sui cambiamenti che questo induce nelle attività tradizionalmente legate alla produzione editoriale.

La macchina fotografica in inglese si chiama “camera” perché i pittori hanno usato la camera oscura per secoli prima della nascita della fotografia. Rimescolando le carte attraverso esercizi manuali di voluta semplicità, in modo da spostare l’attenzione dalle questioni tecniche a quelle di contenuto e da lasciare ampio spazio allo scambio di idee, il corso ha lo scopo di tentare una riflessione sulla funzione delle immagini, dei produttori di immagini e dei lettori di immagini e di stimolare una attività di ricerca, personale o di gruppo.

Tessere le parole. Cucire relazioni

Masterclass con Hans Hermans
Domenica 27 gennaio, ore 16- 20
Al MUST
A chi è rivolto: insegnanti, educatori, atelieristi, genitori, librai, bibliotecari, studenti.
Iscrizione 50 euro. Verrà rilasciato attestato

Incontrare l’altro. Ma l’altro chi è? Come si creano relazioni? Relazioni d’amicizia,
d’amore, di stima, di affetto? Cosa definisce la relazione? Attraverso la parola che può essere paragonata alla cucitura; la parola che buca, come fa l’ago quando esce da me per entrare in te, e viceversa. La parola può legare, può fissare. A partire da queste riflessioni e da spunti poetici, il filo conduttore sarà la pedagogia del fare, attraverso la quale ogni partecipante sperimenterà il potenziale creativo di cui è portatore. La narrazione si trasformerà in esperienza emotiva, tattile, sensoriale tra parole e colore ed ognuno sarà artefice di un suo ordito tessuto al telaio. Un'esperienza densa di spunti, di riflessioni e idee pratiche, su cui ogni partecipante potrà continuare la ricerca per sprimentarla in diversi contesti educativi.

Picturebook Fest| Festival dell'arte e della letteratura per ragazzi è una festa dedicata agli albi illustrati, alle parole e alle immagini che narrano e incantano, rivolta a tutti gli adulti, professionisti, educatori, insegnanti, genitori e appassionati della città di Lecce e oltre, ai bambini e ai ragazzi che cercano il piacere e la meraviglia dei libri con le figure, e in essi vogliono trovare, o ritrovare, nuovi sguardi per esplorare, conoscere, reinventare il mondo.

Da venerdì 25 a domenica 27 gennaio 2019 masterclass, workshop, laboratori, mostre e un colorato bookshop internazionale di picturebook animeranno il Museo Storico della Città di Lecce, da sempre dedito, attraverso i propri percorsi educativi, nella costruzione di percorsi culturali in cui l'arte e la narrazione diventano ponti per incontrarsi, condividere, nutrire menti e cuori aperti.

Il programma della quarta edizione sul tema di "Vedere l'invisibile", ispirato all'illustrazione di Guido Scarabottolo, uno degli ospiti del PBFest 2019, intreccia incontri di formazione per tutti coloro che si occupano di contenuti culturali per ragazzi, spettacoli, incontri con gli autori per il mondo della scuola e laboratori per bambini, ragazzi, famiglie. 

A partire dai libri e dai loro autori, con la collaborazione delle case editrici, ci dedicheremo al disegno, alla poesia, alla musica, al gioco, ad esplorare le paure, all'invenzione dello sguardo, alla parola che tesse relazioni e cura, alle mani che creano e sperimentano, alla mente che impara a pensare.

Picturebook Fest è in connessione con il Buck Festival di Foggia e la Cooperativa Imago nell’ambito del Bando Cultura della Regione Puglia 2017 e con tutti gli operatori che lavorano nel settore del visivo, della letteratura per l'infanzia e della pedagogia dell'arte.

È soprattutto un luogo delle possibilità infinite dell'immaginazione da cui si diramano sentieri di carta, e non solo, che accompagnano i pubblici di qualsiasi età verso la conquista della propria cittadinanza culturale.

Tra gli ospiti: Alessandro Sanna, Canicola Edizioni, Enrico Rambaldi, Alessandra Falconi, Monica MOnachesi, Lodovica Cima, Libri finti clandestini, Silvia Vecchini, Guido Scarabottolo, Hans Hermans

 

 


 

       

 

 

Credits: ITC Advisor